Terza Edizione

Inferenze Short Film Festival nasce con l’intento di offrire al pubblico un punto di vista diverso sull’universo audiovisivo, aprendo nuovi scenari e strade sul modo di “fare” cinema e sulla sua fruizione. Il fil rouge che lega tutte le opere che sono state selezionate durante le ultime due edizioni della manifestazione culturale è stato l’abbandono di una visione ingenua e banale del reale a favore di uno sguardo chirurgico della realtà contemporanea, offrendo a registi e spettatori uno strumento per squarciare la tela filmica e giungere, con l’innesco di un profondo processo di contemplazione, ad osservare il reale con occhi nuovi.

Miriam Leone (Diabolik, Fai bei sogni, 1992, ecc.) Francesco Scianna (Baarìa, La mafia uccide solo d’estate, Il processo, ecc.), Lino Guanciale (Il commissario Ricciardi, L’allieva, ecc.), Vinicio Marchioni (Romanzo criminale, The place, To Rome with Love, ecc.) Carlo Croccolo (Miseria e nobiltà, ‘O Re, Ieri, oggi e domani, ecc.), Giuseppe Zeno (La tenerezza, Mina Settembre, ecc.), Gianfranco Gallo (Fortapàsc, Pinocchio, Indivisibili, ecc.) e Barbara Chichiarelli (Suburra, Favolacce, ecc.) sono stati solo alcuni dei protagonisti dei cortometraggi proiettati nel corso del festival cinematografico.

Inferenze Short Film Festival giunge alla sua terza edizione con la direzione artistica della manifestazione assegnata nuovamente all’ex-giornalista, scrittore e regista Massimo Piccolo e arricchendosi di tanti eventi collaterali.

DOLLY
Dolly - La promessa

Il film muove da una considerazione precisa: spesso si è ricorso a un futuro distopico per raccontare storie di “amori” particolari tra uomini e cyborg, ma questa corsa al futuro forse ci impedisce di considerare quanto di “distopico” stiamo già vivendo adesso.